Riassunto puntata Uomini e donne del 27 Novembre 2013: Men at work

sfilata trono overSi comincia con un Rvm sulla vicenda Barbara – Franco – Graziano e polemiche annesse, oggi Barbara racconta di averli visti entrambi: – con Franco sono stata a cena sabato sera ma è stato un disastro, non abbiamo fatto altro che litigare! Lui è ripartito ancora più forte e deciso di prima, ma io, sebbene continui a vedere in lui l’uomo giusto per me, sono arrabbiata e dubbiosa sul fatto che lui sia tornato sui suoi passi spinto da una convinzione reale e non dagli eventi…; con Graziano siamo usciti ieri sera, lui appare bello e senza difetti, ma dal punto di vista della comunicazione telefonica è un po’ carente; per fare un esempio anche Antonio era distante ma sapeva regalarmi delle emozioni anche per telefono – ; Maria chiede a Barbara se allora abbia intenzione di chiudere con Graziano e lei risponde di si, nonostante Tina le consigli di pensare bene a quello che fa; perfino Guido le consiglia di fare la stessa cosa e nasce un battibecco tra i due ex “fidanzati”; quindi anche la polemica tra i due attuali rivali, nata dalla constatazione di Graziano che si mostra infastidito dall’interesse di Franco nei suoi confronti, materializzatosi in una serie di domande sul suo conto fatte da quest’ultimo a un’amica in comune su facebook, sperando magari di cavarne qualche notizia “negativa” su di lui da usare per il proprio tornaconto; Franco dal canto suo dice di essere stato contattato per primo da questa persona, ma poi rivendica la sua libertà di informarsi su chi crede; infine, si dice pronto ad aprire la porta ai quei famosi sentimenti lasciati fuori e a ripartire con Barbara sull’onda delle emozioni provate. Graziano non può che prendere atto della situazione e chiede che Barbara gli conceda almeno l’ultimo ballo.

Parte la sfilata maschile sul tema “Arti e mestieri”; per la cronaca c’è il rientro in gara di Giuliano, dopo aver scontato la squalifica, Giuliano dopo essersi recato da Anahi sfila vestito da cuoco, mimando con sapienza l’atto di rompere le uova e altre pratiche cuciniere; buoni voti per lui, il più basso è un 7 da Isabella, lui dice perché “antoniana”. Rocco va da Anahi proponendo di volersi vestire da sarto; sfila quindi con gilet, occhiali appesi con cordino e centimetro ottenendo a sua volta buoni voti; Rocco non è pago e vorrebbe continuare a prendere misure ai presenti ma Maria...

gli dice che va bene così. Paolo si reca da Anahi e si ripropone di andare alla ricerca del mestiere perduto; quindi sfila come uno spazzacamino vestito di nero, con la faccia sporca di fuliggine e lo spazzolone d’ordinanza; bei voti per lui ma anche il 4 della puntigliosa Barbara che lo trova troppo elegante per quel genere di lavoro; per lei arrivano però diverse critiche… Giacomo fa da solo e sceglie il carpentiere, sfila quindi con elmetto protettivo, cuffie, mazzetta e camicia smanicata con bicipiti in evidenza; buoni voti anche per lui ma anche le critiche di Gianni che, avendo fatto quel lavoro in  passato, lo trova un po’ troppo “fighettino”. Antonio decide per il “domatore di leonesse”, con grandi baffoni neri, giacca rossa con alamari e frusta; bei voti per lui. Donato va da Anahi dicendo di aver fatto il maniscalco e l’idraulico e, optando infine per il secondo, sfila con tutina jeans, camicia, borsone e berretto, ottenendo buoni voti. Samuel fa da solo e sceglie il muratore, sfilando con caschetto, spatola e secchio; anche per lui buoni voti. Luca ha chiesto l’aiuto di Anahi e più tardi sfila vestito da maniscalco, con grembiule, stivali di gomma e attrezzi del mestiere; per lui voti discreti e qualche discussione sugli stivali che Rossella non vede come idonei. Franco va da Anahi ma lei e il suo staff si sono legati al dito la vicenda del “Royal Ascot” e invece di aprirgli la porta della capsula lo rimandano indietro…; si mangeranno però le mani nel vederlo tornare indietro con un pacco di pasticcini del quale non si erano accorti. Franco sfila a sua volta vestito da carpentiere, con caschetto, guanti e canotta bianca alla “Poveri ma belli”; i voti oscillano tra i 10 e i 6 e Franco dice di essersi ispirato a un vecchio spot della Coca Cola, ma per Elga aveva i pantaloni troppo attillati e per Gianni sembrava un modello; ne nasce una polemica che coinvolge lo stesso Franco, Antonio, Guido e Gemma. Remo fa da solo anche perché si veste da boscaiolo e nessuno può saperne più di lui: sfila con tuta fluorescente tipo Anas, casco con visiera e motosega ottenendo voti molto alti. Schermata con la classifica finale: 10° Franco, 9° Paolo, 8° Rocco, 7° Luca, 6° Donato, 5° Samuel, 4° Giuliano, 3° Antonio, 2° Giacomo e 1° Remo! – quindi lanciate subito le sfide: Paolo vs Giuliano, Franco vs Giacomo e Rocco vs Remo.

Condividi l'articolo

Potrebbero interessarti anche:

Riassunto puntata Uomini e donne del 17 gennaio 2013: Niente di fatto per Doriana e Sharon
Riassunto puntata Uomini e donne del 17 Marzo 2014: Non va tra Donato e Onorina
Anticipazioni Trono Over – Registrazione del 2/5/14: Colomba e Silvano in visita
Riassunto puntata Uomini e donne del 27 Ottobre 2014: Gemma d'Arabia

Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/mhd-01/www.uominidonneanticipazioni.it/htdocs/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273